Video1:

 

“Chi canta prega due volte”: così affermava S.Agostino,filosofo di spessore...ed evidente cultore della musica. In effetti, a chi non piace cantare? Il nostro illustre teologo aveva visto lungo, comprendendo come lodare il Signore sia in primo luogo una gioia, una gioia che può essere fortemente esaltata grazie alla nobile arte del canto.

Fare musica procura grande felicità e soddisfazione ed è un forte collante sociale e religioso. La musica unisce, travalicando i confini di età, razza, colore della pelle; se c’è una cosa che accomuna tutti i popoli del Mondo è proprio la gioia che si prova suonando....La felicità di poter cantare, magari insieme agli altri, è un appello che non possiamo ignorare...." (Nicoletta Evangelista)

"Chi canta prega due volte" e per questo non lo si ascolta tanto con le orecchie ma con il cuore. Si sente osservando gli occhi di chi canta! Lo Spirito Santo ha la voce più soave di qualunque cantante, anche quello più bravo! Qualsiasi cosa la si faccia per Lui e con Lui la si farà sempre bene.

 

Libretto: Si
Autore: The Pulse
Liturgia: 0Comunione, 0Ingresso
Tema: 0Spirito Santo
Video1:
Attachments:
Download this file (accordi culla.jpeg)accordi culla.jpeg
torna all'inizio del contenuto